bando perugia contributi digitalizzazione
C’è tempo fino alle ore 21 del 20 Novembre 2018 per presentare le domande e ottenere il voucher a fondo perduto messo a disposizione dalla Camera di commercio di Perugia, nell’ambito del progetto nazionale Punto Impresa Digitale (PID), tramite il bando Voucher Digitali I4.0  misura B per l’anno 2018. Le domande dovranno essere firmate digitalmente e inviate esclusivamente in modalità telematica tramite la piattaforma Web Telemaco (http://webtelemaco.infocamere.it)
L’obiettivo – si legge nel comunicato della Camera di Commercio di Perugia – è quello di promuovere l’utilizzo di servizi o soluzioni focalizzate sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Nazionale Impresa 4.0. Lo scopo a lungo termine è anche quello di stimolare la domanda di servizi per il trasferimento di soluzioni tecnologiche e/o realizzare innovazioni tecnologiche e/o implementare modelli di business derivanti dall’applicazione di tecnologie I4.0.
Ma quali sono le spese ammissibili?
Le spese ammissibili previste dal bando spaziano dai servizi di consulenza e formazione agli investimenti per l’acquisto di soluzioni tecnologiche. Più nel dettaglio:
  • servizi di consulenza relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste all’art. 2 del bando erogati dai fornitori descritti nella “Scheda Misura B”.
  • spese per la formazione, esclusivamente se essa riguarda una o più tecnologie tra quelle previste dall’art.2, della parte generale del bando.
  • Investimenti in soluzioni tecnologiche necessarie alla realizzazione del progetto I 4.0. elencate nel comma 1 dell’articolo 2 della parte generale del bando (nel limite massimo del 40% del valore totale del progetto)
N.B. Nella Misura B i servizi di consulenza e/o formazione sono da sostenere obbligatoriamente.
Il contributo viene concesso in misura fissa ed è erogato al raggiungimento dell’investimento minimo previsto sulla base delle spese effettivamente sostenute.
Tutte le spese devono essere sostenute a partire dalla data di presentazione della domanda ed entro 180 giorni dalla data della determinazione dirigenziale di approvazione delle domande ammesse.
A chi è rivolto
Possono beneficiare delle agevolazioni le microimprese, le piccole imprese e le medie imprese come definite dall’Allegato I al Regolamento n. 651/2014/UE della Commissione Europea, di tutti i settori economici, aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Perugia e in regola con il pagamento del diritto annuale. Le imprese beneficiarie del voucher devono essere attive, in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese ed ottemperare i Regolamenti UE n.1407/2013 e  UE n.1408/2013 del 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti «De Minimis» ed il Regolamento n.717/2014 nel settore della pesca e dell’acquacoltura.
 
Caratteristiche del contributo
Lo stanziamento complessivo delle risorse, interamente a carico della Camera di Commercio, è di 90.000 euro di cui:
  • il contributo massimo del voucher è pari a 5.000 euro (oltre la premialità per il rating della legalità prevista all’art.12)
  • Investimento minimo richiesto  2.000 euro.

Per saperne di più: il testo del bando  Istruzioni per la presentazione della  domanda  Pagina ufficiale della Camera di Commercio di Perugia

 

Condividi con i tuoi amici!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *